Compliance, Sicurezza sul lavoro

ISO 45001: Standard internazionale per la salute e la sicurezza sul lavoro

Scopri cosa si intende per "High Level Structure" quando si parla di ISO 45001 e come ottenere la certificazione

6 minuti12/01/2022

Numerosi requisiti normativi prescrivono alle organizzazioni un’ampia tutela della salute e della sicurezza sul lavoro. Fra questi sono previsti, ad esempio, la realizzazione di valutazioni del rischio, l’introduzione di misure protettive e il miglioramento continuo della tutela della salute e della sicurezza sul lavoro. I datori di lavoro sono tenuti, inoltre, a formare i propri dipendenti e a documentare in modo trasparente tutte le attività svolte. L’introduzione di un sistema di gestione per la SSL sostiene le organizzazioni nell’attuazione strutturata e continua delle misure necessarie e promuove allo stesso tempo l’adempimento di requisiti legali in un’ottica di “compliance”.

Inoltre, molte aziende considerano la certificazione ISO 45001 un criterio essenziale per formare relazioni commerciali con i partner (ad esempio, i fornitori) e il fatto di avere un SGSSL certificato secondo lo standard internazionale ISO 45001 è consigliato per soddisfare questi complessi requisiti. Scopri i punti salienti della ISO 45001, compreso come implementarla secondo la struttura di alto livello e sulla base del ciclo Plan-Do-Check-Act, oltre ad ottenere preziosi consigli per avere la certificazione. 

ISO 45001

Dal 12 marzo 2018, i sistemi di gestione della salute e della sicurezza sul lavoro hanno un nuovo standard ISO: l'ISO 45001. Questo standard sostituisce il precedente OHSAS 18001. Dalla pubblicazione della norma ISO 45001, le aziende con un sistema di gestione della salute e della sicurezza sul lavoro con standard OHSAS 18001 hanno avuto a disposizione oltre tre anni di tempo per allineare il proprio sistema gestionale ai nuovi requisiti normativi. In seguito alla pandemia del Coronavirus, la scadenza originale è infatti stata prorogata di sei mesi e posticipata al 30 settembre 2021.

I principali vantaggi della certificazione ISO 45001:

  • Attestazione di un moderno sistema di gestione per la SSL conforme a uno standard riconosciuto a livello internazionale

  • Messa in atto strutturata degli estesi requisiti legali, miglioramento e/o garanzia della compliance

  • Miglioramento sistematico della sicurezza e della protezione della salute dei lavoratori con effetti positivi sulla loro motivazione, identificazione con l’azienda e produttività e, non da ultimo, sull’immagine dell’organizzazione

  • Accettazione dei suoi standard di sicurezza sul lavoro lungo l’intera catena del valore

  • Miglioramento della competitività grazie a una maggiore comprensione della materia e delle parti interessate dell’organizzazione nonché dei possibili rischi e opportunità

La struttura ad alto livello (HLS) della ISO 45001

La struttura e i requisiti di ISO 45001 si basano sulla struttura ad alto livello (High Level Structure – HLS), introdotta dall'ISO nel 2012. Si tratta di una strutturazione univoca valida per tutte le nuove norme relative ai sistemi di gestione, ed è composta complessivamente da dieci capitoli. I requisiti necessari per ciascun sistema di gestione sono contenuti nei capitoli quattro – dieci. I primi tre capitoli contengono informazioni introduttive sulla norma quali ambito di applicazione, riferimenti ad altre norme, nonché termini e relative definizioni. Pertanto, anche l'ISO 45001 presenta una struttura armonizzata alla pari, ad esempio, dell'ISO 9001 (sistemi di gestione della qualità), 14001 (sistemi di gestione ambientale) o 50001 (sistemi di gestione energetica).

Plan-Do-Check-Act nella ISO 45001

L’HSL si basa sul concetto di Plan-Do-Check-Act (ciclo PDCA) e lo completa con nuovi e più severi requisiti. Nella struttura HLS il ciclo PDCA comprende i seguenti punti:

plan iso 45001 high level structure

PIANIFICARE

Capitolo 4: contesto dell’organizzazione L’organizzazione deve analizzare i fattori interni ed esterni alla propria attività al fine di stabilire l’ambito di applicazione nonché i processi del proprio sistema di gestione per la SSL.

Capitolo 5: leadership L’alta direzione deve dimostrare leadership e impegno. Deve stabilire la politica per la SSL, la necessaria struttura dell’organizzazione e coinvolgere i dipendenti nel sistema di gestione per la SSL.

Capitolo 6: pianificazione L’identificazione dei rischi e delle opportunità nonché la valutazione dei pericoli consente di dedurre misure per il sistema di gestione per la SSL

do iso 45001 high level structure

FARE

Capitolo 7: supporto Messa a disposizione delle risorse necessarie, creazione di competenza e consapevolezza, comunicazione interna ed esterna nonché documentazione del sistema di gestione per la SSL.

Capitolo 8: attività operative Pianificazione e controllo operativi, con particolare attenzione a processi a monte, a valle ed esterni, l’approvvigionamento, i partner contrattuali nonché la gestione delle emergenze

check iso 45001 high level structure

VERIFICARE

Capitolo 9: valutazione delle prestazioni Verifica del sistema di gestione per la SSL mediante monitoraggio, misurazione, analisi e valutazione delle prestazioni, audit interni di sistema e compliance nonché valutazione finale del management.

act iso 45001 high level structure

AGIRE

Capitolo 10: miglioramento Sviluppo del sistema di gestione per la SSL attraverso l’eliminazione di non conformità e l’attuazione di misure immediate e correttive

Consigli per una certificazione ISO 45001 di successo

Stimare realisticamente la tempistica

Le tempistiche legate alla modifica o all’introduzione di un sistema di gestione per la SSL dipendono da molti fattori, ad esempio dalle dimensioni o dalla complessità dell’organizzazione, nonché dal grado di “maturità” del sistema di gestione esistente. Realisticamente si calcola un periodo medio compreso fra i 9 e i 14 mesi

I software possono essere di grande aiuto

Un software specializzato può essere di aiuto per questo processo, poiché lo puoi adattare al tuo sistema di gestione per la SSL. Grazie a liste di controllo integrate e direttive di azione, le persone responsabili per la SSL possono pianificare i propri compiti nel sistema di gestione per la SSL (ad es. obiettivi per la SSL, training, audit), documentarli (ad es. registro giuridico, valutazioni del rischio) e analizzarli (ad es. compliance, numero di infortuni). Un software funge da filo conduttore e ti aiuta a utilizzare il tuo sistema di gestione per la SSL in modo efficiente e di darne prova in occasione di audit interni ed esterni.

Utili checklist e altre informazioni sulla ISO 45001

La UNI ISO 45001:2018 può essere acquistata per 72 € e scaricata dallo store del sito www.uni.com. Si consiglia di consultare prima altre fonti gratuite, come whitepaper e webinar. Nel nostro whitepaper ISO 45001 spieghiamo i requisiti concreti della ISO 45001 e illustriamo i passi esatti da compiere per implementare lo standard o aggiornare il tuo sistema di gestione della salute e della sicurezza sul lavoro esistente per soddisfare la ISO 45001. Forniamo una lista con tutte le azioni e i passaggi importanti. 

Dai un'occhiata al nostro whitepaper ISO 45001:

Altri argomenti che potrebbero interessarti

22/02/2022, ore 11:00
Digitalizzazione, Sicurezza sul lavoro

Coinvolgere i dipendenti in sicurezza tramite app

Se desideri contribuire alla diffusione della cultura della sicurezza nel contesto aziendale non puoi assolutamente perderti questo webinar in cui spieghiamo come i dispositivi mobili possono essere di supporto nel …

Partecipa
Sicurezza sul lavoro

5 consigli per condurre delle visite di sicurezza di successo

Pianificare, usare gli strumenti giusti e invitare altre persone: leggi i cinque consigli di Quentic e assicurati il successo delle tue safety walk!

Leggi articolo specialistico
Digitalizzazione, Sicurezza sul lavoro

Come scegliere il giusto software HSE

Quale è la migliore soluzione per la tua azienda? Scopri come individuare le tue esigenze specifiche, impostare il processo decisionale e determinare quali criteri di selezione dovresti considerare.

Scarica il whitepaper

X