Sicurezza sul lavoro

La tua check-list per la valutazione dei rischi

Ridurre i rischi seguendo sette semplici passi

10 Minuti 15/03/2021

Prevenire è meglio che curare. Latuteladella salute e della sicurezza sul lavoro inizia redigendo la valutazione dei rischi, che ha proprio lo scopo di prevenire incidenti, infortuni e malattie professionali. I datori di lavoro, nel progettare e predisporre l’ambiente lavorativo, dovrebbero sempre porsi le seguenti domande: sussiste l’eventualità di un qualsiasi pericolo? Se la risposta è sì, sotto quale forma si manifesterebbe e quanto è alto il rischio che accada? Di conseguenza, si dovranno adottare le opportune misure di prevenzione per minimizzare ogni tipo di rischio e proteggere i dipendenti.

In questa fase di valutazione, non rientrano solo gli interessi di natura etico-morale o finanziaria, ma anche la sfera legale. La valutazione dei rischi è infatti ancorata a diverse leggi, ordinanze e regolamenti che tutte le aziende sono chiamate a rispettare, documentando la valutazione del luogo di lavoro, le misure che ne conseguono e i loro risultati. In particolare, l’approvazione del D. Lgs. 81/2008 – Testo Unico sulla Salute e Sicurezza sul lavoro e delle successive modifiche e integrazioni, come ad esempio il D. Lgs. 106/2009, ha imposto l’obbligo da parte del datore di lavoro di redigere il Documento di Valutazione dei Rischi (DVR). E’ quindi chiaro che la valutazione dei rischi dovrà essere sempre completa e materialmente corretta sia per ridurre al minimo tali rischi che per non incorrere in sanzioni.

La check-list di seguito riportata suggerisce un semplice modo di procedere, che si è ormai attestato nella pratica. Nello specifico suggerisce come:

1. Redigere la valutazione dei rischi;
2. Identificare i rischi;
3. Valutare i rischi;
4. Determinare le misure di prevenzione;
5. Mettere in pratica le misure di prevenzione;
6. Verificare l’efficacia delle misure adottate;
7. Aggiornare la valutazione dei rischi.

Check-list di questo tipo possono essere gestite in modalità digitale: possono cioè essere integrate con ulteriori dettagli qualora fosse necessario, permettono di verificare istantaneamente l’efficacia delle misure adottate e soprattutto possono essere facilmente condivise con gli altri soggetti coinvolti.

Consiglio

Utilizzando un apposito software HSE potrai compiere tutti i passi necessari alla valutazione dei rischi in maniera davvero intuitiva. Scopri qui come Quentic può esserti di aiuto nello svolgere questa attività!

La tua check-list della valutazione dei rischi scaricabile in formato PDF o DOCX:

Altri argomenti che potrebbero interessarti

Ambiente e sostenibilità, Digitalizzazione, Sicurezza sul lavoro

Valutazione di un investimento in ambito HSEQ e ESG

Per operare in un ambiente competitivo ed essere profittevoli, è estremamente importante investire sulla sicurezza sul lavoro e sugli standard di qualità per i dipendenti e l'ambiente. Scopri come allocare la corretta …

Leggi articolo specialistico
Sicurezza sul lavoro

Mentalità della sicurezza: mettere la sicurezza al primo posto

La riduzione del tasso di infortuni richiede molto di più delle misure di sicurezza standard. Stefan Ganzke spiega come nasce la motivazione ad impegnarsi sul tema della sicurezza sul lavoro e come è possibile …

Leggi articolo specialistico
Digitalizzazione, Sicurezza sul lavoro

Come scegliere il giusto software HSE

Quale è la migliore soluzione per la tua azienda? Scopri come individuare le tue esigenze specifiche, impostare il processo decisionale e determinare quali criteri di selezione dovresti considerare.

Scarica il whitepaper

X