Crisis management, Sicurezza sul lavoro

ISO 45005

La norma internazionale per lavorare in sicurezza durante la pandemia da Coronavirus

L'impatto del COVID-19 sulla sicurezza sul lavoro

8 minuti 09/04/2021

L'emergenza Coronavirus ha ribaltato completamente la nostra vita lavorativa. Le varianti potenzialmente più pericolose, l'estensione delle prescrizioni e l’introduzione di nuove misure richiedono un'enorme flessibilità da parte delle imprese. Oltretutto nei reparti operativi si devono mettere in atto misure quali il distanziamento sociale, l'areazione a intervalli regolari e l’approvvigionamento di mascherine chirurgiche o FFP2. Lo smart working e il rafforzamento delle misure di protezione in materia di igiene e contagio sul luogo di lavoro hanno come scopo la tutela dei dipendenti e dei clienti.
 

  • La sicurezza sul lavoro durante l'emergenza COVID-19: la ISO 45005 fornisce alle aziende delle linee guida per proteggere dipendenti e clienti. | © iStock: Smederevac

ISO 45005: Una guida internazionale per tutelare i dipendenti dal contagio da SARS-CoV-2

Governi, enti di sorveglianza e associazioni di categoria di tutto il mondo hanno emesso delle linee guida che possano rendere sicuro il lavoro durante la pandemia da Coronavirus. Tuttavia, molti non sanno che anche l'Organizzazione Internazionale per la Normazione (ISO) ha elaborato una direttiva a sostegno delle aziende: la norma ISO 45005, che è stata pubblicata in lingua inglese nel dicembre 2020. Si basa sulla "BSI Safe Working Guidance" e riunisce le best practices internazionali volte a rafforzare la salute e la sicurezza sul lavoro ed il controllo dei contagi durante la pandemia Covid-19.

Esperti provenienti da 26 paesi hanno contribuito con le proprie conoscenze affinché le imprese possano affrontare la pandemia da Coronavirus a livello gestionale con un approccio orientato alla pratica e  basato sulla valutazione del rischio. Anche le organizzazioni che, dopo una chiusura totale o parziale, vogliano tornare in esercizio possono trarre vantaggio dalla ISO 45005. Questa guida intersettoriale non vale solo per l'attuale emergenza: grazie all’applicazione della norma ISO 45005 infatti, nel lungo termine, sarà possibile ridurre i periodi di interruzione del ciclo lavorativo causati da altre malattie infettive, perché permetterà di lavorare su una gestione efficace delle misure preventive e di raggiungere standard igienici più elevati.

Whitepaper ISO 45001

Le aziende certificate ISO 45001 possono implementare la ISO 45005 con estrema facilità.
Scopri di più sulla ISO 45001 qui! 
 

Scarica ora!

I vantaggi della ISO 45005

  • Per quelle imprese che sono già certificate in conformità alla norma ISO 45001 l'attuazione è estremamente semplice. In base al cosiddetto ciclo PDCA (Plan, Do, Check, Act) è possibile integrare anche i sistemi di gestione già esistenti senza alcuna difficoltà

  • Prende in considerazione direttive intersettoriali e interregionali

  • Fornisce informazioni sulle migliori pratiche basate sulle ultime scoperte del settore

  • Aiuta le organizzazioni nell'ambito di una valutazione dei rischi completa e fornisce esempi pratici concreti nel relazionarsi con i rischi

  • Permette di incorporare più sedi/paesi, nonché gruppi di lavoratori

  • Riduce il rischio di contagi, per cui anche le classiche influenze stagionali e/o altre tipologie di malattie trasmissibili possono essere gestite meglio dalle imprese

  • Supporta un piano di reazione flessibile che, a seconda dei diversi livelli di rischio o delle eventuali limitazioni d'esercizio, può essere modificato nel breve termine

  • L'attuazione della ISO 45005 contribuisce al raggiungimento degli obiettivi per uno sviluppo sostenibile secondo le premesse poste dall'ONU (SDGs) ai paragrafi 3, 8, 9, 10 e 11

  • Aumenta la fiducia nel brand tra le autorità, i collaboratori, i clienti e altri stakeholder rilevanti

Come è strutturata la ISO 45005

I capitoli della ISO 45005 non corrispondono alla struttura generale ad alto livello (HLS) delle norme ISO (per esempio la ISO 45001 o la ISO 14001). Tuttavia, si può stabilire una chiara correlazione.

Plan: Dal capitolo 4 al capitolo 8 - Pianificazione e valutazione dei rischi

  1. Pianificazione e valutazione dei rischi
  2. Casi sospetti o confermati di Covid-19
  3. Salute e benessere psicologico
  4. Inclusione
  5. Risorse

Do: Dal capitolo 9 al capitolo 12 -  Attuazione delle misure

  1. Comunicazione
  2. Igiene
  3. Uso di dispositivi di protezione personale
  4. Esercizio/attività

Check: Capitolo 13 - Verifica dell'efficacia delle misure

  1. Valutazione della performance

Act: Capitolo 14 - Individuazione del potenziale di ottimizzazione e definizione delle soluzioni

  1. Miglioramento
     

Scarica la ISO 45005

Da qui è possibile prendere visione della "ISO/PAS 45005:2020: Gestione degli aspetti legati alla salute e alla sicurezza dei lavoratori — Linee guida generali per la sicurezza sul lavoro durante la pandemia COVID-19 " in lingua inglese e scaricarla.

Altri argomenti che potrebbero interessarti

Ambiente e sostenibilità, Digitalizzazione, Sicurezza sul lavoro

Valutazione di un investimento in ambito HSEQ e ESG

Per operare in un ambiente competitivo ed essere profittevoli, è estremamente importante investire sulla sicurezza sul lavoro e sugli standard di qualità per i dipendenti e l'ambiente. Scopri come allocare la corretta …

Leggi articolo specialistico
Sicurezza sul lavoro

Mentalità della sicurezza: mettere la sicurezza al primo posto

La riduzione del tasso di infortuni richiede molto di più delle misure di sicurezza standard. Stefan Ganzke spiega come nasce la motivazione ad impegnarsi sul tema della sicurezza sul lavoro e come è possibile …

Leggi articolo specialistico
Digitalizzazione, Sicurezza sul lavoro

Come scegliere il giusto software HSE

Quale è la migliore soluzione per la tua azienda? Scopri come individuare le tue esigenze specifiche, impostare il processo decisionale e determinare quali criteri di selezione dovresti considerare.

Scarica il whitepaper

X