Sicurezza sul lavoro

La piramide della sicurezza sul lavoro

Come utilizzare questo strumento statistico per valutare e migliorare la sicurezza sul lavoro

7 minuti07/02/2022

Quanto sono importanti le segnalazioni di near miss (o quasi incidenti) nella sicurezza sul lavoro? Nell'ambito del Safety Management Trend Report 2021, abbiamo intervistato oltre 600 specialisti europei che si occupano quotidianamente di salute e sicurezza sul lavoro, e il 55% di loro ha affermato di considerare i near miss come parte integrante della loro serie di KPI. Allora, perché è così importante esaminare e impegnarsi con i near miss? Un chiaro esempio è offerto dalla piramide della sicurezza, che rappresenta la relazione tra gravità e frequenza degli infortuni. A volte nota come "triangolo della sicurezza", essa visualizza le connessioni e le normali distribuzioni tra infortuni mortali o gravi, infortuni minori e near miss. È una netta dimostrazione di quanto possa essere importante un approccio olistico alla gestione degli incidenti. Come mai? Perché la forma della piramide non è una coincidenza: nella maggior parte dei casi, un infortunio grave è solo la punta dell'iceberg. Osservando il quadro completo, ovvero tenendo conto dei near miss e dei comportamenti non sicuri, è possibile identificare potenziali ottimizzazioni con impatti di vasta portata. In questo articolo presenteremo le diverse piramidi della sicurezza, spiegheremo come possono aiutarti a valutare i tuoi KPI degli infortuni in modo più efficace e mostreremo come puoi definire gli obiettivi per una migliore sicurezza sul lavoro.

La piraminde di Heinrich

Quando si cerca di capire come funziona la piramide della sicurezza e cosa rappresenta esattamente, può essere utile risalire alle sue origini. Negli anni '30, Herbert W. Heinrich condusse ricerche empiriche sulla sicurezza sul lavoro. Nella sua analisi di 550.000 infortuni in contesti industriali negli Stati Uniti, identificò un rapporto quasi costante tra infortuni gravi, infortuni minori e near miss. Per ogni infortunio grave (con lesioni gravi/mortali), vi erano 29 infortuni minori e 300 near miss. Questo rapporto "1-29-300" divenne noto nelle riviste accademiche come Legge di Heinrich, spesso rappresentata sotto forma di una piramide, che funge da rappresentazione visiva della frequenza relativa dei diversi tipi di infortuni.

Aggiornamenti per la moderna sicurezza sul lavoro

La salute e la sicurezza sul lavoro si sono evolute sotto ogni aspetto nei 90 anni successivi all'analisi di Heinrich, così come la piramide della sicurezza. Una delle aggiunte più note è quella realizzata da Frank E. Bird, che ha introdotto un quarto livello nella piramide. Bird ha fatto una distinzione tra infortuni mortali e infortuni con lesioni gravi che si traducono in una perdita di ore di lavoro, per fornire una visione più sfaccettata della gravità degli infortuni sulla punta della piramide.

Un'ulteriore piramide della sicurezza è stata prodotta nel 2003 per conto di ConocoPhillips, con l'aggiunta del comportamento a rischio come livello supplementare alla base della piramide.

Come applicare il rapporto della piramide della sicurezza nella pratica

Tutte e tre le piramidi illustrano che vi sono molte più possibilità di imparare da infortuni minori e da near miss piuttosto che da infortuni gravi che si verificano solo raramente. È tuttavia discutibile se sia direttamente possibile abbassare la probabilità di infortuni gravi riducendo gli infortuni minori. È comunque molto probabile che l'identificazione e la correzione dei problemi ai livelli più bassi della piramide e l'utilizzo delle conoscenze acquisite per migliorare la salute e la sicurezza generali avranno un impatto sulle prestazioni e sulla cultura della sicurezza in generale. Ciò sottolinea anche l'importanza di una cultura attiva del fallimento e del feedback. Tuttavia, un numero ridotto di near miss segnalati non indica necessariamente che si siano verificati pochi incidenti. Questo perché, quando osserviamo la probabilità statistica illustrata nella piramide della sicurezza, i near miss e gli incidenti di sicurezza semplicemente spesso non sono segnalati.

Nel prendere una decisione relativamente a una serie di KPI della gestione degli incidenti, dovresti concentrarti non solo sugli infortuni gravi alla punta della piramide, ma anche sul rapporto tra near miss e infortuni minori nella tua azienda. In che misura i numeri della tua azienda corrispondono alla piramide della sicurezza? Cosa puoi dedurre da questo? Di norma, più "piatta" è la piramide, meglio è. Ciò significa che le segnalazioni e i casi di comportamenti non sicuri o di near miss dovrebbero essere molto più frequenti degli infortuni gravi o mortali. Questo non solo riflette processi di lavoro molto sicuri, ma è anche indicativo di una cultura aziendale positiva.

Nuove prospettive della sicurezza

Nuove prospettive della gestione della sicurezza

Un numero crescente di esperti indica la piramide della sicurezza come prova del fatto che la frequenza degli infortuni e delle situazioni problematiche è troppo semplicistica e miope come concetto di misurazione della sicurezza. Impara a creare una cultura della sicurezza efficace combinando la SSL tradizionale con gli approcci moderni:

  • Behavior Based Safety (BBS): affidarsi al lavoro di squadra, all'analisi comportamentale e al rinforzo positivo per promuovere comportamenti sicuri.
  • Safety II: per ogni incidente, vi sono 9.999 casi di comportamenti di sicurezza. Ampliare la propria prospettiva e massimizzare la sicurezza prendendo consapevolezza e supportando ciò che funziona bene.
Scarica il whitepaper

Consigli pratici per aumentare le segnalazioni di near miss

La piramide della sicurezza chiarisce che i responsabili della sicurezza fanno affidamento sulla segnalazione di un'ampia percentuale di near miss. Tuttavia, in un recente sondaggio di LinkedIn, il 56% degli intervistati ha affermato che è stato "molto impegnativo" convincere i dipendenti a segnalare apertamente i quasi incidenti. Quindi, come puoi superare questa sfida e ottenere più dati sui near miss?

Semplifica al massimo l'invio delle segnalazioni da parte dei dipendenti. Rimuovi gli ostacoli e le barriere introducendo una tecnologia semplice e lineare che richiede poca o nessuna formazione. Potrai così concentrarti a motivare i dipendenti a utilizzare il nuovo sistema di segnalazione.

70% delle segnalazioni di near miss in più

Una cultura della sicurezza assistita da app: adottando strumenti digitali, il responsabile HSEQ di Veltec GmbH und Co. KG ha rivoluzionato la sicurezza sul lavoro dell'azienda e ha utilizzato codici QR per generare più segnalazioni di near miss.


Scopri di più

Dovresti fornire incentivi personali, ma anche spiegare che puoi raggiungere il tuo obiettivo di aumentare le segnalazioni di near miss solo se tutti collaborano. Così facendo, i dipendenti più passivi si sentiranno sotto pressione. Introduci premi per i dipendenti che sono particolarmente attivi nel riportare le loro osservazioni. Comunica utilizzando una serie di canali diversi, come e-mail, software HSEQ, bacheche, il tuo intranet e i social network della tua azienda. Assicurati di comunicare i tuoi messaggi in modo coerente e di metterli all'ordine del giorno nelle riunioni pertinenti.

Quando si tratta di misurare il successo delle segnalazioni di near miss, i KPI positivi si rivelano generalmente più intelligenti dei KPI negativi. Ad esempio, potresti iniziare osservando il numero totale di segnalazioni di near miss per persona all'anno. Per cominciare, un obiettivo realistico potrebbe essere compreso tra 1 e 10 segnalazioni per persona all'anno, a seconda dell'attuale cultura della sicurezza in essere nella tua azienda.

Se la tua iniziativa prende piede e ricevi un numero elevato di segnalazioni, devi essere pronto a rispondere rapidamente. Non devi necessariamente essere la persona che dà un feedback, ma devi assicurarti che il feedback sia effettivamente fornito. Il modo più semplice per farlo è introdurre una soluzione software HSEQ che automatizza sia i processi di feedback che le attività di follow-up. Se i dipendenti sono coinvolti e raggiungete insieme gli obiettivi, è importante comunicarlo e celebrarlo. E infine, non dimenticare di alzare l'asticella con obiettivi più ambiziosi per l'anno successivo. Dopotutto, ogni traguardo è l'inizio di una nuova gara.

Altri argomenti che potrebbero interessarti

Ambiente e sostenibilità, Digitalizzazione, Sicurezza sul lavoro

Valutazione di un investimento in ambito HSEQ e ESG

Per operare in un ambiente competitivo ed essere profittevoli, è estremamente importante investire sulla sicurezza sul lavoro e sugli standard di qualità per i dipendenti e l'ambiente. Scopri come allocare la corretta …

Leggi articolo specialistico
Sicurezza sul lavoro

Mentalità della sicurezza: mettere la sicurezza al primo posto

La riduzione del tasso di infortuni richiede molto di più delle misure di sicurezza standard. Stefan Ganzke spiega come nasce la motivazione ad impegnarsi sul tema della sicurezza sul lavoro e come è possibile …

Leggi articolo specialistico
Digitalizzazione, Sicurezza sul lavoro

Come scegliere il giusto software HSE

Quale è la migliore soluzione per la tua azienda? Scopri come individuare le tue esigenze specifiche, impostare il processo decisionale e determinare quali criteri di selezione dovresti considerare.

Scarica il whitepaper

X